Si chiù lagnusa…

Si chiù lagnusa…
…going back to my roots

Cari amici,

è da parecchio che manco! Sono stata rapita dagli alieni . Mi hanno prelevato, fatta salire su un disco volante, una volta dentro mi hanno messa su un lettino di metallo (almeno così sempbrava) dove non aderivo ma rimanesvo sollevata di un metro, poi mi hanno iniettato della stranissime sostanze e poi nn ho capito più nulla…credo che fossero quelli del tipo grigio…si mi pare proprio di si! … se non ricordo male…Ma cosa mi hanno fatto???????????

Scherzooooooooooo, non è vero…

A parte gli scherzi, sono stata in vacanza, poi di ritorno qui a lavorare lavorare e poi a una conferenza insomma e rieccomi!

EVVIVA LA MADONNA ASSUNTA!

Ma vi volevo spiegare il titolo: il 15 agosto scorso ero a Palermo (eh eh…) ci sono rimasta per un pochino di giorni, il tempo di fare i miei giretti, un po’ di mare etc etc. Ricordavo che quando ero piccola dal balcone di mia nonna (allora in Via Gaetano La Loggia molto vicina alla via Pindemonte) vedevo una processione passare e la strada era tutta gremita di persone…Che bello! C’erano le bancarelle, e poi passava una Madonna, una Santa. non ricordavo bene. Poi mia madre mi ha detto che trattavasi della Madonna Assunta, La Madonna che potete vedere nella chiesa di Santa Maria della Pace ai Cappuccini. E’ una Madonna un po’ speciale perchè è sdraiata e dorme! Avevo allora chiesto in giro se esisteva ancora la tradizione di portarla in processione, ma mi avevano detto di no. Finchè non ho trovato su you tube questo video (clicca qui). E allora quest’anno mi sono decisa a ri-immergermi in questa tradizione. Siamo andati il 15 agosto a piazza dei Cappuccini senza sapere nulla degli orari etc etc e cosa sarebbe successo!

15082009637

Siamo arrivati verso le 20, 00. Per fortuna una volta arrivati in piazza, la chiesa dei Cappuccini era decorata a festa, avvertendoci che qualcosa stava accadendo.  Un simpatico vecchietto, Calogero, ci ha informati che la Madonna Assunta era da qualche minuto uscita dalla Chiesa e che stava facendo il solito giro di processione per le strade limitrofe, con banda al seguito e frati Cappuccini in testa. E parlandoci un pochino della Madonna Assunta, il signor Calogero ci ha anche riferito questo simpatico detto:

“Si chiù lagnusa da Maronna ri Cappuccini”

Che tradotto in Italiano:

“Sei più noiosa della Madonna dei Cappuccini”

Un detto bonario, attenzione! che scaturisce dal fatto che la Madonna Assunta dei Cappuccini giace straiata sul baldacchino (esiste un nome tecnico per indicarlo ma non ricordo…) con occhi chiusi, se la dorme insomma. E perchè mai dorme? Non saprei. A ogni modo una volta rientrata dal suo giro la Madonna Assunta è stata portata in un campetto vicino la chiesa dove Frate Domenico ha celebrato una messa in Suo onore. Dopo la foto un po’ di storia:

15082009640Pensate il simulacro della Madonna dei Cappuccini proveniva dall’isola di Creta in Grecia, e fu portata in Italia prima che la Grecia cadesse nelle mani dei Turchi. Ma dove però? A Genova. Qui fu poi acquistato dall’illustre Casa Lavaggi ed esposto nella cappella di famiglia in Palermo. La Casa fu distrutta da un terremoto, quello del 1726. Ma che cosa si vide spuntare fra le macerie? L’immagine della venerabile Madonna Assunta che era rimasta incolume tra le rovine. In pratica aveva continuato a dormire tranquillamente anche durante il terremoto. A quel punto affascinati, i PP Cappuccini decisero di traslarla nella loro Chiesa con una cerimonia solenne il 17 Maggio del 1731. Nel Settembre del 1779 veniva incoronata dal Capitolo Vaticano per le grazie e gli innumerevoli miracoli da Lei operati.

Oggi la tradizione di portarla in processione esiste ancora, ma in passato la festa era molto più sentita e coinvolgeva moltissime persone. I festeggiamenti per le strade duravano tre giorni. Peccato! Molte tradizioni religiose e culturali si stanno perdendo!

Il rientro comunque della Madonna in chiesa è davvero divertente! Quelli che la portano (e credo proprio che non sia leggerina), fanno finta che la Madonna non vuole rientrare e così la entrano e la escono per due tre volte in modo davvero comico… sul serio…!

A ogni modo ho girato il detto al mio gatto che quando mi vede armeggiare in cucina con il cibo attacca una lagna infinita e allora gli dico che è chiù lagnusu da Maronna ri Cappuccini …

I miei giretti sono continuati… non poteva ovviamente mancare la visita a Rosalia alle Catacombe, non perdetevi perciò i prox post fra cui “Incontri magici alle Catacombe”.

Un saluto e bentornati dalle vacanze (attenti agli alieni…)

Pubblicato da RosaliaPerSempre

Sono la protagonista del libro Rosalia per Sempre e vorrei potere raccontare la straordinaria vicenda dell'imbalsamazione di Rosalia Lombardo I am the protagonist of the novel "Forever Rosalia" and I would love to have the occasion of telling the extraordinary story of Rosalia Lombardo's embalming

9 Risposte a “Si chiù lagnusa…”

  1. Questo tuo commento lo lascio molto volentieri….E’ meglio sbagliare un congiuntivo e non distinguere un verbo transitivo da uno intransitivo, piuttosto che andare deliberatamente in giro a dire cose non vere pur avendo gli strumenti per approfondire e tutto questo soltanto per farsi pubblicità…

  2. In effetti da una scrittrice non ci si aspetterebbe una frase del tipo: “Fanno finta che la Madonna non vuole rientrare e così la entrano e la escono per due tre volte”… però magari era solo una licenza poetica o un modo per enfatizzare il racconto, utilizzando un’espressione più dialettale che scorretta.

    Spero che il mio punto di vista sia corretto, e lo spero davvero.

    Cordiali saluti,

    A.A.

  3. Cos’è A.A.A. cercasi la polemica a tutti i costi?

    Si, ti confesso ho scritto questo post in fretta e furia, se cerchi bene ci sono anche degli errori di typing… si lo ammetto “la entrano e la escono” è molto sul dilettale, bello no? C’è chi vuole recuperare i dialetti, mentre tu invece vieni qui a fare il bacchettone o la bacchettona (?) Suvvia non facciamo i fiscali, dopo tutto in molti abbiamo visto la donna rapita dagli alieni mentre diceva cose che non stanno ne in cielo (ah ah ah) ne in terra!!!!!! Eppure Ruggeri la ascoltava in religioso silenzio…

    cordialmente, Maddie

  4. Veramente A.A. sarebbero le mie iniziali (sono bacchettonA, eventualmente!), e la mia era una difesa nei Suoi confronti e una critica per la forse troppo puntigliosità di chi ha scritto il primo commento.

    Sindrome del deserto dei tartari??… :-/

  5. Ehm a questo punto chiedo venia…Il fatto è che ogni volta che attacco la TV (ma questa volta l’ho fatto in modo scherzoso – ci sono anche dei retroscena personali che nn racconto qui) mi assalgono in maniera a volte anche molto cattiva e allora…(si sindrome del deserto dei Tartari 🙂 ) cmq la ringrazio … Beh non so chi tu/lei sia (ne tantomeno se ti posso dare del tu) ma comunque A.A.A. era semplicemente un modo scherzoso per abbassare eventualmente i toni della polemica. Infatti il primo commento di questo post è un tantino spropositato, quasi comico nella sua serietà un po’ scomposta…Posso soltanto immaginare chi l’ha scritto…E mi viene da ridere perchè io dopodttutto non prenderei così sul serio il post in oggetto. Il tono con cui l’ho scritto, dovrebbe essere evidente, è scherzoso, forse un po’ cattivello sì, ma non diabolico…per quello ci sono altre tecniche di scrittura molto più incisive.

    grazie per essere passata di qui A.A.

    🙂 Maddie

  6. Aggiungerei, anche, che non sai usare il maiuscolo dopo il punto esclamativo. Ma sono sicuro che si tratti solo di un errore di battitura causato dalla fretta con cui, a volte, si scrive. Ho i brividi…

    Maxwell Dash

  7. Ci sono persone italiane che parlano e scrivono molto bene la mia lingua, così come ci sono persone del mio paese che parlano e scrivono molto bene l’italiano. Non ci vedo nulla di strano…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.